Comunicato stampa per primavera lunigianese

[http://www.liguriawebtv.it/wp-content/uploads/arcola3.jpg]
 
Giunti alla IV edizione, "I giovedì di una primavera lunigianese" si svolgeranno ad Arcola (SP), nella sala polivalente (piazza 2 giugno) da giovedì 26 marzo a giovedì 11 giugno 2009.
Il progetto culturale, ideato e coordinato da Isabella Tedesco Vergano, promosso e sostenuto dall'Assessore alla cultura del Comune di Arcola Enzo Giorgi, si sviluppa sul tema "Dioniso orfico e Venere eternatrice" con mostre, conferenze, presentazione di libri. Il tema mitologico è ispirato a Dioniso divinità primaverile, dio della vegetazione e della vendemmia, che percorre i vigneti di Arcola "città del vino", senza abdicare alla matrice dei suoi antichi culti da cui nacque la tragedia greca. Venere identificata con la Natura all'alba dell'Umanità, divinità calata nella vitalità dei miti radicati in un territorio di suggestiva varietà naturalistica fra mare, fiumi e colline, è fecondatrice ed eternatrice, espressione di grazia e armonia, dea della bellezza e dell'amore.
 
Ad aprire questa edizione sarà l'esposizione di un prezioso e scenografico dipinto di Giuliano Diofili, pittore e Maestro di tecniche pittoriche presso la Scuola Arthena di Lerici, ispirato al mito, dipinto che si sviluppa su un rotolo di tela lungo 20 metri, creato lo scorso anno per aprire, in maggio, la manifestazione "Argonauti nel golfo degli Dei / Aquae Mundi" a Charleston (South Carolina, USA), che Angelo Tonelli ha portato negli USA, dove è stata allestita a cura di Massimo Maggiari Italian Program Director College of Charleston.
Il 26 marzo vedremo per la prima volta in Italia questa opera di Diofili "Mytho dripping-un'esperienza americana", alla quale sarà affiacato il grande quadro "Centauri e Sirene". All'apertura dei "giovedì" interverranno: Livio Giorgi Sindaco di Arcola, Enzo Giorgi Assessore alla Cultura del Comune di Arcola, Paola Sisti Assessore alla Cultura della Provincia della Spezia, Isabella Tedesco ideatrice e coordinatrice del progetto, Angelo Tonelli poeta, filologo, Presidente Scuola Arthena.
 
Nella cornice di questa mostra, che durerà fino al 5 maggio, si svolgeranno i seguenti incontri: giovedì 2 aprile "Orfeo canta, il fiume scorre lento"-Presentazione del libro di Angelo Tonelli Canti di Apocalisse e d'estasi da parte di Isabella Tedesco critico letterario, con reading dell'autore; giovedì 16 aprile conferenza di Luigi Romani musicofilo su "Arianna da Monteverdi a Strauss"; giovedì 30 aprile Omaggio a Ferruccio Battolini, con interventi di Livio Giorgi, Enzo Giorgi, Isabella Tedesco, Anna Maria Battolini e conferenza di Francesca Mariani critico d'arte su "Il mito nella Collezione Battolini". Il 7 maggio saranno esposte le opere del laboratorio di pittura Arthena diretto da Giuliano Diofili, presentate dallo stesso Maestro. Con il titolo "Venere e Bacco" esporranno: Roberta Bertucci, Imelde Canovi, Katia Costa, Giovanni Della Chiesa, Rita Fini, Felicita Fara, Marina Giannini, Maria Giovanna Guidone, Gianluca Montefiori, Walter Odino, Luigi Pace, Roberta Peonia, Enzo Pighini, Valentina Ricco, Loredana Righetti, Daniela Russo. Nella cornice di questa mostra che durerà fino a giovedì 11 giugno, si svolgeranno i seguenti incontri: giovedì 14 maggio conferenza di Gabriella Molli pubblicista su "Il vino fra cibo e oblio: una storia lunigianese"; giovedì 28 maggio "Della bellezza. Pensando alla Venere di Botticelli"- Presentazione del libro di Isabella Tedesco Infinitarsi da parte di Angelo Tonelli poeta, filologo e di Paolo Bertini autore di saggi critici, con reading dell'autrice e di Angelo Tonelli; giovedì 11 giugno conferenza di Cecilia Rofena, Università di Pisa, su "L'immaginazione nell'intuizione filosofica e nell'ispirazione poetica, secondo la relazione di contemplazione ed ebrezza".
 
Tutti gli incontri saranno alle ore 17,30.
Le mostre saranno visitabili da lunedì a sabato ore 9,00-12,00 15,00-18,00.